LA RONDINELLA TRIONFA IN CASA. BATTUTO IL FOIANO 3-1.

Domenica, allo stadio delle Due strade, si sono affrontate la Rondinella e il Foiano.
I padroni di casa partono fortissimo. Dopo appena cinquanta secondi sbloccano il risultato con Cragno. L’attaccante biancorosso, servito bene da Rosi, conclude con un tiro a giro. La sfera impatta sul palo e gonfia la rete.
La partita prosegue a ritmi alti con gli uomini di Zacchei che vogliono recuperare subito lo svantaggio. Prima ci prova Betti che, dopo uno scambio con Biagi, conclude a lato. Poi con Verdelli che, liberatosi bene dalla marcatura, calcia alto.
La Rondinella reagisce e sfiora il secondo gol con Antongiovanni dopo una grande palla di Fantechi.
Al 21′ arriva il pareggio ospite. Bennati si libera bene sulla fascia e serve un pallone dietro per Biagi. Il trequartista amaranto apre il piattone e buca Pecorai.
Gli uomini di Francini reagiscono immediatamente e dopo soli sei minuti ritornano nuovamente in vantaggio. Fantechi, dopo essersi liberato di due uomini, offre di trivela un cioccolatino a Cragno. L’assist taglia in due la difesa avversaria. L’attaccante biancorosso, per mettere la ciliegina finale sull’azione, conclude con un colpo sotto di esterno e deposita la sfera alle spalle di Vassallo per la seconda volta.
Il buon gioco e le trame offensive della Rondinella portano il Foiano a mettersi sugli scudi. A chiudere virtualmente la gara ci pensa Rosi che al 34′, liberatosi bene dentro l’area, conclude con un tiro imprendibile sotto la traversa.
Al minuto 42′ si ripresenta in avanti il Foiano su palla inattiva. Betti gira in maniera impeccabile di sinistro ma Pecorai è attento e nega la gioia al numero nove amaranto.
Il secondo tempo è ben gestito dai padroni di casa. Il Foiano si getta invece in avanti per riaprire la gara.
Al minuto 74′ sull’asse Rosi-Antongiovanni ci sarebbe l’occasione per Cragno di chiudere definitivamente i conti ma Vassallo è bravo con un doppio intervento a tener vivo i suoi.
Un’ultima occasione per riaprire il risultato capita sui piedi di Cacioppini ma spedisce la sfera alta sopra la traversa. La gara si conclude senza ulteriori azioni pericolose.
La Rondinella agguanta in casa tre punti fondamentali per la salvezza.

Inno Rondine Biancorossa