Rondinella, nel 2024 tanti nuovi progetti per Firenze

Tempo di novità e nuovi obiettivi per la Rondinella Marzocco. La storica società calcistica biancorossa ha infatti numerosi progetti in arrivo e una nuova società con importanti ambizioni sportive e non solo.

La nuova governance societaria, i progetti e le attività per il 2024 sono state presentate oggi nella sala stampa di Palazzo Vecchio, alla presenza dell’assessore allo Sport del Comune di Firenze Cosimo Guccione e del presidente della Commissione Cultura e Sport Fabio Giorgetti, dal presidente della Rondinella Marzocco Lorenzo Bosi, dal vice presidente Francesco Di Costanzo e dai neo consiglieri del cda biancorosso.

“La Rondinella ha nuovi organi societari ed una nuova governance. Una società storica ed importante della nostra città – spiega l’assessore allo sport Cosimo Guccione – e che dimostra di voler essere sempre al passo con i tempi, anche con l’ingresso di nuovi parteners dimostrando di avere capacità di attrarre. Una realtà fondamentale nel territorio ed un punto di riferimento a Ponte a Greve dove, presto, i ragazzi potranno ritrovarsi nel nuovo campo in costruzione. La Rondinella Marzocco dimostra che con le capacità che si mettono in campo si può raggiungere ottimi livelli. C’è la volontà di tornare ad alti livelli – aggiunge Guccione – e questo dimostra la propensione a voler fare un buon lavoro. Il modo del calcio è complicato con tanti competitor ma c’è grande determinazione. È infine una società che sta investendo nel calcio femminile e questo dimostra attenzione per un settore in crescita”.

“La Rondinella rappresenta un pezzo della storia di Firenze – prosegue il presidente della Commissione sport Fabio Giorgetti – e questo grande rinnovamento che c’è stato, fin dalla fusione col Ponte a Greve, lo dimostra. Sono partiti dalla Terza Categoria e, grazie ad operazioni straordinarie, sono arrivati fino all’Eccellenza. Questo dimostra quanto sia stata brava la dirigenza. A volte neanche delle società professionistiche dimostrano una programmazione come quella portata avanti dalla Rondinella Marzocco. Un plauso a Lorenzo Bosi ed a tutto il consiglio che fanno parte di una famiglia che fa calcio. La Rondinella è sempre stata considerata l’altra squadra della città di Firenze. Vederla tornare a volare è sicuramente l’auspicio che tutti ci auguriamo”.

“A noi è sembrato opportuno – spiega il presidente della Rondinella Marzocco Lorenzo Bosi – raccontare ai fiorentini il nostro progetto. Un progetto che si muove attraverso tre punti cardine: sportivo, sociale e impiantistico. Alla luce dell’inserimento di nuovi soci e di ulteriori risorse nella nuova società Rondinella Marzocco S.R.L., raccontare questo progetto offre consapevolezza e maggiore spinta a portarlo a compimento”.

“La Rondinella è una squadra di calcio con importanti obiettivi sportivi ma è anche, e soprattutto, un grande progetto e un riferimento fondamentale per la città di Firenze – aggiunge il neo vice presidente della Rondinella Marzocco Francesco Di Costanzo – per questo al lavoro sul campo aggiungiamo molto altro, dalla formazione alle iniziative sociali e culturali, dal digitale alla corretta comunicazione fino all’unione tra tradizione e innovazione, perché la Rondinella deve sempre di più essere un luogo di socialità e di crescita positiva per i ragazzi, le ragazze e le famiglie. Non è un caso che i ragazzi e le ragazze abbiano l’ambizione di vestire la maglia biancorossa così come non è un caso che sia proprio la Rondinella una delle prime società calcistiche italiane a sperimentare il metaverso. Il nostro compito è questo, continuare sulla strada che mette insieme tradizione, passione, innovazione, sperimentazione”.

Nuova società e cariche

È nata la nuova forma societaria e governance, con il passaggio da associazione sportiva a società sportiva dilettantistica e con l’ingresso di realtà imprenditoriali nazionali e locali per dare il via ad un progetto di crescita sportivo e non solo che coinvolge imprenditori, professionisti, esperti in vari settori: dal digitale alla farmaceutica, dall’innovazione alla sostenibilità, dalla comunicazione all’enogastronomia, dal sociale alla salute. Tra le nuove società che hanno deciso di investire nella Rondinella Marzocco ci sono Open Comunicazione, Fondazione Leaf, Postini Fiorentini, Mediatel Service, Rossi Costruzioni, Dega Solution, Acus srl. Il nuovo cda è così composto: Lorenzo Bosi presidente, Riccardo Cerza e Francesco Di Costanzo vice presidenti, Daniele Rossi, Giovanni Tiberio, Alessandro Pacenti, Ilaria Tesi, Alfonso Gattabria, Dario Baldassarri, Renato Marasco consiglieri.

Il nuovo impianto a Ponte a Greve

Entro marzo ci sarà l’inaugurazione del rinnovato impianto sportivo di Ponte a Greve. Dopo i lavori di ristrutturazione, con un investimento di oltre 1,3 milioni di Euro, la Rondinella Marzocco è pronta per tornare nella sua casa, un momento molto atteso dalla comunità di dirigenti, giocatori, giocatrici, allenatori e famiglie, ma anche un importante novità per la città e per il quartiere. L’impianto, oltre al campo centrale con il rinnovato manto in erba sintetica, può contare su campi da calcetto, centro padel, ristorante e bar, oltre alla sede della società. Il nuovo centro biancorosso è un elemento fondamentale anche per gli obiettivi di crescita sportiva della società che punta nei prossimi anni a salire ulteriormente di categoria e ad ampliare il lavoro sul settore giovanile, sia in campo maschile che femminile.

Formazione: nasce il Rondinella LAB

La Rondinella Marzocco non è solo una squadra di calcio per la città di Firenze, è un riferimento importante da vari punti di vista per i bambini, le bambine, i ragazzi, le ragazze, le loro famiglie e un elemento centrale anche dal punto di vista sociale, ricreativo, storico e tradizionale, grazie anche e soprattutto all’attività portata avanti al Torrino Santa Rosa. Per essere ancora più un riferimento e un valore per la crescita dei giovani la società sta lavorando ad una vera e propria proposta formativa dedicata ai ragazzi e alla ragazze, in particolare su alcune tematiche sempre più importanti nella vita quotidiana di tutti noi, come la sostenibilità e l’educazione ambientale, il digitale e l’innovazione. Tante tematiche da affrontare con un approccio culturale e anche di applicazione pratica: attenzione agli sprechi, prevenzione, rischi idrogeologici, raccolta differenziata, smaltimento dei rifiuti, alfabetizzazione digitale di base, diritti digitali, sicurezza online, etica e linguaggi corretti online, gestione della propria identità digitale, cyberbullismo, creatività digitale, intelligenza artificiale, metaverso, uso corretto di social network e chat. I percorsi formativi saranno messi a disposizione anche di altre società sportive interessate del territorio con l’obiettivo di supportare il più ampio numero di giovani e famiglie nella sfida ambientale e digitale.

Tradizione e innovazione: dal metaverso al nuovo portale allo store online

Rondinella Calcio Metaverse. La società biancorossa è anche nell’innovativa realtà del metaverso, un progetto che la colloca tra le prime società calcistiche italiane a sperimentare la realtà immersiva. Attraverso il visore, il Meta Quest, è possibile entrare nello spogliatoio e sul campo dello stadio Bozzi delle Due Strade, dove la Rondinella gioca le partite casalinghe. Il progetto metaverso, realizzato per Rondinella dalla società fiorentina Future, sarà ulteriormente sviluppato per offrire possibilità di interazione tra squadra e tifosi. Non solo metaverso, a breve arriverà anche il nuovo portale rondinellacalcio.it con anche uno store dedicato al merchandising biancorosso.

Una docuserie sulla storia e sul futuro della società e della città

La Rondinella Marzocco è un simbolo della città di Firenze e del quartiere di San Frediano, da sempre racconta una storia, non solo sportiva, del territorio con tanti protagonisti della nostra comunità. Storie di successo e anche fallimenti, anni d’oro e anni bui, sempre con un grande riconoscimento e passione da parte della città e dei fiorentini. Oggi che la società biancorossa è tornata ad avere un ruolo da protagonista l’obiettivo è raccontare con una nuova modalità storia, presente e futuro con la partecipazione di sportivi, aziende, istituzioni, protagonisti del passato e del presente biancorosso e della città.

Nuova maglia per la scuola calcio con lo storico Torrino

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per presentare la nuova maglia 2024 della Rondinella Marzocco, che sarà indossata a breve dalla squadra dei 2013 del settore giovanile biancorosso. Una divisa particolare dedicata allo storico rapporto tra la Rondinella Marzocco e il Torrino Santa Rosa. La maglia, creata graficamente dalla società fiorentina Open Comunicazione e realizzata grazie al contributo di Arnocanali e Lef, riporta infatti l’immagine, in rosso, dello storico punto di riferimento del quartiere di San Frediano.

fonte: Ufficio Stampa Comune Firenze e Rondinella

Inno Rondine Biancorossa